Ragusa, imprenditore (e consigliere comunale vicino al Pd) appende ad una trave e picchia un suo operaio: arrestatoUn romeno che lavora in un’azienda agricola di Vittoria, nel ragusano, si appropria di una bombola di gas per riscaldarsi e il titolare, dopo averlo colto sul fatto, lo malmena, lo chiude in un garage, gli lega mani e piedi, lo appende ad una trave e lo prende a bastonate procurandogli diverse fratture.
È l’incubo vissuto da un operaio romeno per mano del suo datore di lavoro, il consigliere comunale vicino al Pd Rosario Dezio, che ora si trova agli arresti domiciliari e deve rispondere di lesioni gravi, sequestro di persona e porto d’armi
Il 40enne Dezio è stato definito un “soggetto pericoloso” dal dirigente della Squadra mobile di Ragusa, Antonino Ciavola, e la sua azienda agricola, era già stata oggetto di controlli per il contrasto al caporalato ed allo sfruttamento della manodopera. 
Anche due familiari di Dezio e un suo collaboratore sono stati denunciati per aver contribuito a vario titolo, alla commissione dei reati.